Giulio Iacchetti

Product designer

Com'è nata la collaborazione con Elica?
Con Riccardo Diotallevi, allora responsabile della comunicazione di Elica, abbiamo cominciato a lavorare  su un concetto di cappa in grado di risolvere il tema del foro eccentrico dello scarico dei fumi rispetto ai fuochi,  problema assai ricorrente in molte cucine sia esistenti che di nuova costruzione…nacque così la cappa Eccentrica….

Qual è l'ispirazione alla base del tuo progetto?
Formalmente la cappa Eccentrica si ispirava alla forma cilindrica del setaccio, il rimando metaforico era coerente in quanto entrambi gli oggetti separano e filtrano…

Elica pone grande attenzione al design nel concepire i suoi prodotti, sta cambiando secondo te il ruolo della cappa all'interno della cucina?
La cappa è cambiata e cambierà ancora. In passato abbiamo già assistito all’assorbimento, da parte della cappa, del  ruolo di lampadario di grande presenza scenica. Vi sono state poi delle interpretazioni formali eccessive e superautoreferenziali che non mi hanno mai convinto. A mio avviso  vi sono ancora ampi margini da colmare dal punto di vista della sanificazione dell’aria e soprattutto dell’interazione tramite moderni device per il controllo remoto. In altre parole prevedo uno sviluppo più dal punto di vista dei contenuti funzionali che di quelli estetici.